Curricolo di valutazione

La valutazione è un momento formativo fondamentale dell’itinerario pedagogico/ didattico. Ha una valenza diagnostica ed una funzione formativa. 
diagnostica, in quanto analizza e descrive il processo di apprendimento (appunto fa una diagnosi) attraverso la raccolta di informazioni attendibili sul modo con il quale procede l’alunno nel suo itinerario scolastico; formativa, in quanto i dati conoscitivi emersi dalle procedure valutative consentono la conferma o la modifica dell’itinerario formativo da percorrere successivamente, l’avvio dell’alunno all’autovalutazione e ad una maggiore consapevolezza di sé.

La valutazione scolastica non si risolve nel semplice giudizio di merito attribuito all’alunno in base ai risultati conseguiti, in quanto non si prenderebbe in considerazione l’influsso esercitato dall’azione didattico-educativa della scuola e dagli altri fattori interagenti quali la personalità, gli interessi e le attitudini dell’alunno, l’ambiente socio-culturale e familiare in cui vive.

Al fine di completare la creazione del curricolo verticale, l’Istituto ha predisposto, nell’anno scolastico 13-14, il curricolo della valutazione al fine di uniformare, nelle classi parallele, la misurazione degli apprendimenti e di dare continuità, in senso verticale, alla medesima anche al fine, di limitare il possibile divario nella valutazione degli apprendimenti tra la classe quinta della Primaria e la prima della Secondaria.

Valutazione “per” l’apprendimento

La valutazione deve fornire allo studente la possibilità di una “automisura”. Deve cioè avere sempre una ricaduta positiva sull’alunno, anche nel caso di risultati negativi, nel senso di contribuire a sviluppare una “coscienza di sé” dalla quale l’allievo può partire per migliorare il proprio metodo di studio.

Valutazione complessiva

La valutazione deve andare oltre la pura “media dei voti” per inquadrare globalmente la figura dell’alunno tenendo conto di diversi fattori quali:

  • il profitto
  • il raggiungimento degli obiettivi formativo-cognitivi fissati dal Team didattico/Consiglio di Classe
  • la partecipazione al dialogo
  • l’impegno
  • la progressione

Valutazione “orientativa”

La valutazione deve aiutare l’alunno ad orientarsi, cioè a costruire l’immagine di sé dalla quale passare progressivamente, nel corso degli anni, all’idea di sé ed infine al progetto di sé.

Il Collegio docenti ha deliberato, in data 23 marzo 2015 il Curricolo della valutazione di Istituto.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (curricolo_valutazione.pdf)Curricolo Valutazione4156 kB
Scarica questo file (curricolo_valutazione_schede.pdf)Curricolo Valutazione - Schede1630 kB
PCZeta - Sviluppo Web