Integrazione Patto di Corresposabilità

 

INTEGRAZIONE DEL PATTO DI CORRESPONSABILITA’  IN TEMPO DI PANDEMIA – COVID-19

 

(integrazione valida sino al termine della situazione di emergenza sanitaria, e comunque sino a nuova deliberazione del consiglio di istituto)

La scuola, gli studenti, le famiglie (e/o i loro delegati), gli educatori sono consapevoli che il contrasto alla diffusione del COVID-19 dipende anche da comportamenti individuali responsabili, sia come obbligata ottemperanza a quanto previsto da norme specifiche adottate dalle autorità competenti, sia come modi di agire improntati ai principi di prudenza, diligenza e corresponsabilità che integrano e danno corpo anche alle competenze di cittadinanza previste dalla legge 92/2019 che avvia a partire da settembre 2020 il Curricolo di Educazione Civica.

La scuola si impegna 

  1. ad adottare le misure necessarie per una accurata pulizia degli ambienti;
  2. a predisporre un locale adatto per ricovero di eventuali studenti o personale che abbia sintomi riconducibili al COVID 19;
  3. ad organizzare gli uffici in modo tale da consentire l’accesso del pubblico in condizioni di sicurezza e di distanziamento;
  4. ad organizzare la vita scolastica e l’attività didattica nel rispetto delle normative emanate per garantire la sicurezza di studenti e personale.

Gli alunni, gli studenti, le famiglie (e/o i loro delegati) e gli educatori si impegnano:

  1. a rispettare – prima, durante e dopo l’attività scolastica - le norme e le regole relative alla sicurezza, al distanziamento, all’igiene personale, così come stabilite dalle competenti autorità;
  2. a rispettare: tutte le regole che verranno definite nell’ambito del Protocollo di Sicurezza anticontagio Covid-19 dell’istituto, tutte le disposizioni di servizio della Dirigenza, oltre a tutte le disposizioni previste dalle Autorità Competenti;
  3. a non accedere all’edificio scolastico o a partecipare alle attività – didattiche o meno – organizzate dalla scuola in presenza di uno stato febbrile pari o superiore a 37,5 °C, o di affezioni alle vie respiratorie (ad esempio, con tosse) o comunque di sintomi riconducibili al COVID 19;
  4. a non accedere all’edificio scolastico o a partecipare alle attività – didattiche o meno – organizzate dalla scuola qualora si sia sottoposti a quarantena, o qualora negli ultimi 14 giorni si siano avuti contatti con persone positive (qualora se ne sia a conoscenza) o si provenga da zone a rischio;
  5. Ad informare il referente scolastico COVID in caso di problemi di salute o assenze collegate al covid (malattia o quarantena per contatti con persona positiva)

 

SOLO PER SCUOLA INFANZIA, oltre ai punti precedenti:

Viste anche le linee guida per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole infanzia, in particolare il punto 10:

I genitori (e/o i loro delegati) si impegnano:

  1. a non far accedere il bambino all’edificio scolastico o a partecipare alle attività – didattiche o meno – organizzate dalla scuola in presenza di uno stato febbrile pari o superiore a 37,5 °C, o di affezioni alle vie respiratorie (ad esempio, con tosse) o comunque di sintomi riconducibili al COVID 19 anche nei 3 giorni precedenti;
  1. Dopo allontanamento del bambino da scuola per febbre o altri sintomi riconducibili al Covid 19, a non far accedere il bambino alla struttura prima di 3 giorni dalla guarigione;
  2. A fornire certificato medico dopo assenza superiore a 3 giorni;
  3. al controllo costante della salute dei propri figli;
  4. a venirli a ritirare tempestivamente in caso di malessere (se impossibilitati manderanno un delegato), quando chiamati dal personale scolastico. Pertanto tutti i numeri di telefono forniti alla scuola dovranno essere attivi e sempre raggiungibili.

Questi ulteriori impegni implicano che il bambino allontanato non può rientrare prima di tre giorni e può rientrare solo con certificato medico

 

SOLO PER PRIMARIA E SECONDARIA

Tutti i genitori si impegnano: 

  • a dotare i propri figli di mascherina da indossare in tutti i casi in cui viene meno il distanziamento richiesto (es. ingresso a scuola, intervallo, uscita dall’aula…) e di una mascherina di riserva conservata in apposito sacchettino;
  • a dotare i propri figli di un piccolo flaconcino di gel idroalcolico personale;
  • al controllo costante della salute dei propri figli;
  • a venirli a ritirare tempestivamente in caso di malessere (se impossibilitati manderanno un delegato), quando chiamati dal personale scolastico. Pertanto tutti i numeri di telefono forniti alla scuola dovranno essere attivi e sempre raggiungibili.

 

 

delibera n.  3 seduta del Consiglio di Istituto del 26 agosto 2020

PCZeta - Sviluppo Web